Ultime Notizie

La nuova roadmap Ethereum per implementare l’hard fork Costantinopoli a gennaio 2019

0 Commenti

La roadmap di implementazione di Costantinopoli

La roadmap suggerita durante il meeting è pubblicata integralmente su Youtube, essa prevede tre fasi di implementazione:

  1. lunedì 10 dicembre 2018, avvio di una nuova testnet PoW che sostituisce Ropsten;
  2. mercoledì 16 gennaio 2019, fork di Costantinopoli sulla nuova testnet;
  3. martedì 12 febbraio 2019, fork di Costantinopoli sulla mainnet.

Bisogna aggiungere che sulla data del 16 di gennaio, come data di attivazione del fork sulla tesnet, non c’è ancora certezza, alcuni sviluppatori suggerivano di anticipare al 12 di gennaio. Solo una questione di giorni, ma sembra che ci sia pieno consenso intorno la decisione di far cadere l’avvio della fase test a metà gennaio 2019, subito dopo le vacanze natalizie.

Hard fork Costantinopoli
Pronta la roadmap per il fork Costantinopoli.

Cosa comporterà l’hard fork Costantinopoli

Costantinopoli è la seconda fase dell’importante aggiornamento conosciuto con il nome di Metropolis. La prima fase dell’aggiornamento di Ethereum è operativa da ottobre 2017 con il nome di Bisanzio. Il primo hard fork ha previsto una riduzione del block reward riconosciuto ai miner, passato da 5 ETH a 3 ETH.

L’hard fork Costantinopoli introdurrà quattro sulle cinque Ethereum Improvement Proposal (EIP) approvate per il fork:

  • EIP 145: introduzione di istruzioni di spostamento bit a bit native, più efficienti in fase di elaborazione delle transazioni sulla network;
  • EIP 1218: i blocchi sono direttamente a conoscenza degli hash dei blocchi più vecchi dell’hash corrente (durante la riunione ETH Core Dev del 31 agosto 2018 la proposta è stata rimandata all’hard fork successivo Istanbul);
  • EIP 1014: implementazione di funzionalità di scalabilità basate sugli stati dei canali e su transazioni off-chain come avviene in Bitcoin e Litecoin attraverso la Lightning Network;
  • EIP 1052: ottimizzazione dell’esecuzione del codice su larga scala sulla rete;
  • EIP 1283: la proposta propone la riduzione dei costi eccessivi del gas dove non corrisponde al modo in cui funziona la maggior parte delle implementazioni.

Le reazioni degli investitori e il prezzo di Ethereum

La notizia di per sé non è sconvolgente, i mercati hanno reagito positivamente alla notizia, come si può verificare dal picco di prezzo di ethereum raggiunto in concomitanza con l’annuncio.

Bisogna aspettarsi una maggiore attività sulla criptovaluta ETH in concomitanza con le date della roadmap di implementazione dell’hard fork Costantinopoli. Da segnare sul calendario economico, in particolare, le date del 16 gennaio e del 12 febbraio.

Le future evoluzioni di Ethereum

Metropolis è una tappa evolutiva nel cammino di sviluppo di Ethereum, ma il vero banco di prova sono l’implementazione di Sharding e/o di Casper.

Per quanto riguarda Sharding lo sviluppatore Vlad Zamfir ne ha stesa una bozza funzionante seppure sperimentale. Future implementazioni di Plasma potrebbero poi aprire le porte alle blockchain personali facili da realizzare come fossero tanti blog.

Per non restare in attesa degli eventi, scopri come comprare ethereum attraverso le nostre guide dedicate.

Featured Image : Pixabay

La nuova roadmap Ethereum per implementare l’hard fork Costantinopoli a gennaio 2019
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.