Home > News > La piattaforma IBM Blockchain ottimizza la catena di fornitura del vino

La piattaforma IBM Blockchain ottimizza la catena di fornitura del vino

VinAssure userà l’Intelligenza artificiale e la blockchain per migliorare la tracciabilità, l’efficienza e la redditività della filiera vitivinicola

IBM ieri ha reso noto il rilascio di VinAssure, una nuova piattaforma per la tracciabilità dei vini dal vigneto al consumatore, gestita da IBM Blockchain. VinAssure è stato rilasciato in collaborazione con eProvenance, una azienda che offre servizi innovativi nel monitoraggio e nell’analisi delle condizioni di spedizione del vino come temperatura, umidità, shock e geolocalizzazione.

VinAssure è progettato per migliorare l’efficienza, la tracciabilità e la redditività all’interno della filiera vitivinicola attraverso una registrazione condivisa dei dati che è autorizzata e permanente. È costruito su IBM Blockchain Transparent Supply e funziona su IBM Cloud, utilizza l’AI, blockchain e il cloud per i produttori di vino, trasportatori, importatori, distributori, dettaglianti e ristoranti.

Il CEO di eProvenance, Robin Grumman-Vogt, ha spiegato: “Nessuno vuole aprire una bottiglia di vino e scoprire che è stata manomessa. Quando la catena di fornitura non riesce a mantenere le condizioni di temperatura adeguate, questo è esattamente ciò che può accadere. VinAssure™ è progettato per portare collaborazione e chiarezza in una catena di fornitura spesso caotica.”

De Maison Selections, un importatore statunitense che si procura responsabilmente alcolici da produttori indipendenti francesi e spagnoli, è diventato il primo membro di VinAssure. Maison Sichel, Divisione Export e Ste. Michelle Wine Estates anche intendono aderire. Queste tre aziende insieme rappresentano milioni di bottiglie di vino che si spostano lungo la catena di fornitura globale.

eProvenance usa un algoritmo scientifico per produrre un punteggio compreso tra 0 e 100 per indicare la qualità delle spedizioni di vino. Le informazioni dal vigneto alla consegna saranno convalidate e conservate nella catena di approvvigionamento e accessibili ai membri della catena di fornitura e ai consumatori. Essi saranno in grado di conoscere il profilo aromatico e la provenienza di un vino, o se soddisfa gli standard biodinamici, biologici e di sostenibilità, utilizzando gli identificatori esistenti come un codice QR sulla bottiglia.

Raj Rao, General Manager di IBM Blockchain Platforms, ha commentato: “Blockchain è la soluzione ideale per portare trasparenza in una catena di fornitura così complessa come quella dell’industria vinicola, che coinvolge numerosi partecipanti e le cui esigenze variano a seconda della destinazione della spedizione. Avere una registrazione digitale immutabile delle transazioni e delle condizioni semplifica il processo e rappresenta il futuro della movimentazione delle merci sensibili. Inoltre fornisce al consumatore finale una maggiore informazione sul fatto che il vino che ha acquistato ha il sapore che l’enologo ha voluto e riflette l’immensa cura che è stata posta nella produzione di quel vino.”

Etichette: