Home > News > La SEC è miope, dice CEO di Grayscale su recenti commenti sugli ETF

La SEC è miope, dice CEO di Grayscale su recenti commenti sugli ETF

La SEC degli Stati Uniti ritarda l'approvazione di un ETF legato al bitcoin, ma si dice aperta a concedere l’autorizzazione a un ETF legato ai futures di bitcoin

Michael Sonnenshein, CEO di Grayscale Investments, ritiene che la US Securities and Exchange Commission (SEC) sia poco lungimirante per quanto riguarda la sua visione sui Bitcoin exchange-traded funds (ETF) attualmente depositati dalle società di investimento negli USA.

La SEC non ha ancora approvato un solo ETF Bitcoin o Ether. Tuttavia, l'agenzia di regolamentazione ha dichiarato di essere pronta ad approvare un ETF legato ai futures di Bitcoin piuttosto che uno che traccia direttamente i prezzi delle criptovalute.

Sonnenshein crede che sarebbe un errore per la SEC approvare gli ETF futures sul Bitcoin prima di quelli che tracciano l’andamento diretto delle criptovalute. A CNBC Squawk Box ha detto che: “Sarebbe miope da parte della SEC permettere nel mercato un prodotto basato sui futures, prima di un prodotto spot. Dovrebbe invece permettere l’introduzione sul mercato di entrambi i prodotti allo stesso tempo e lasciare che gli investitori scelgano quale strada intraprendere”.

Grayscale è uno dei maggiori gestori di fondi nel settore delle criptovalute, ha in gestione miliardi di dollari di attività. Il successo dell'azienda nella gestione di fondi di criptovalute l'ha condotta alla conversione del suo Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) in un ETF Bitcoin.

Tuttavia, il presidente della SEC, Gary Gensler, il mese scorso ha sottolineato che il regolatore è disponibile ad approvare richieste di ETF legati ai futures sul Bitcoin prima di quelli che seguono il prezzo a pronti del bitcoin. Secondo l'amministratore delegato di Grayscale, il lancio di un ETF Bitcoin futures costerebbe di più agli investitori in termini di commissioni a causa delle spese legate al rinnovo dei futures dopo la loro scadenza.

Sonnenshein ha sottolineato anche che un ETF basato sui futures sposterebbe i fondi dal prodotto di punta di Grayscale: “Se un ETF basato sui futures arriva sul mercato senza la possibilità per GBTC di convertirsi in un ETF, ha il potenziale di danneggiare gli investitori che detengono decine di miliardi di dollari nel GBTC a titolo definitivo, così come gli investitori che hanno un'esposizione a GBTC all'interno di fondi comuni, fondi pensione e altri strumenti”, ha concluso.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.