Ultime Notizie

La SEC ha lanciato un finto ICO fraudolento per informare gli investitori

0 Comments

La U.S. Securities and Exchange Commission vuole garantire che gli investitori siano in grado di identificare gli ICO fraudolenti. Lo vuole, a quanto pare, fino al punto che per farlo ne ha lanciato uno proprio.

I dettagli

Il regolatore ha annunciato mercoledì di aver lanciato un finto ICO chiamato HoweyCoins. Il nome è un probabile riferimento al test di Howey. Tuttavia, la società osserva che “l’offerta non è reale”. Gli utenti che tentano di investire nell’ICO saranno invece reindirizzati verso gli strumenti educativi dell’autorità di regolamentazione. Strumenti che per l’appunto mirano a insegnare a riconoscere gli ICO fraudolenti. Secondo il sito web HoweyCoin, la maggior parte delle aziende di viaggi contengono alcune inefficienze. In particolare”richiedono elaborazione, valuta centralizzata e, cosa più importante, discrete spese che si accumulano fino a diventare letteralmente a miliardi”. HoweyCois è diverso, afferma il sito, perché:

“HoweyCoin utilizza la più recente tecnologia crittografica per consentire ai viaggiatori di acquistare tutti i segmenti senza queste limitazioni. Così il sistema consente agli utenti HoweyCoin di acquistare, vendere e commerciare in un ambiente privo di attrito. In questo gli utenti utilizzano HoweyCoins per acquistare viaggi OPPURE come investimento liberamente negoziabile sostenuto dal governo, o entrambi!”

Il sito continua a segnalare che gli investitori riceveranno 1-2 per cento di rendimento. Inoltre consiglia loro il cosiddetto “HODL“, imitando i siti web per le esistenti vendite di token fraudolente o potenzialmente fraudolente. Il sito offre anche testimonial su Twitter e l’elenco dei membri del suo team, anche se la reale esistenza di qualcuno di questi è questionabile. Questo in particolare visto che non ci sono social media o profili professionali legati ai nomi.

Un esempio da studiare attentamente

In un comunicato stampa, la SEC ha anche osservato che il sito comprende “un whitepaper con una spiegazione complessa ma vaga delle opportunità di investimento, promesse di rendimenti garantiti, e un conto alla rovescia che mostra come il tempo disponibile per concludere l’affare di una vita si sta esaurendo  raipdamente”. In una dichiarazione, Owen Donley, consigliere capo dell’Ufficio di Educazione e Advocacy degli Investitori della SEC, ha detto che il sito incorpora molte delle caratteristiche delle vendite fraudolente di token. Informazione pertinente per gli investitori che cercano di evitare insidie finanziarie. Donley ha dichiarato:

“I truffatori possono creare rapidamente un sito web attraente e caricarlo di un gergo contorto per attirare gli investitori in offerte fittizie. Ma i siti fraudolenti contengono spesso anche segni d’avviso che possono essere un segno identificativo se sai cosa cercare”.

Conclusione

La SEC ha in passato dichiarato come gli ICO sono la parte di questo settore che necessità più regolamentazione. Ed in effetti azioni non convenzionali come queste sono completamente in linea con il fatto che gli ICO fraudolenti paiono la principale preoccupazione dell’istituzione. Questo non significa affatto che la SEC sia in qualche modo avversa agli ICO, anzi. La SEC intende solo regolamentarlo.

Infondo, questa è semplicemente una iniziativa apprezzabile che prende di mira proprio chi ne ha bisogno con l’intento di informarlo a riguardo dei rischi dell’investire negli ICO e di come evitarli.

Rate this post

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.