La sicurezza interna degli USA detiene la concorrenza per il wallet digitale

I progetti saranno idealmente facili da affidare, intuitivi e in grado di migliorare l’esperienza complessiva dell’utente.

Logo della Sicurezza nazionale a Washington, DC
La sicurezza nazionale offre un montepremi complessivo da 25mila USD.

La Direzione scienza e tecnologia (S&T), la divisione lanci della Sicurezza nazionale degli USA, sta attualmente lavorando su idee di crowdsourcing per un portafoglio digitale.

I funzionari della direzione hanno annunciato attraverso il sito ufficiale della Homeland Security che daranno 25mila USD per la sfida del nuovo wallet digitale. Questa iniziativa è un concorso di progettazione di interfacce utente che completerà il lavoro finora svolto dal Dipartimento di sicurezza nazionale nell’ambito della blockchain e dell’identità digitale decentralizzata.

L’S&T ha spiegato che i wallet dei finalisti devono essere in grado di dimostrare “la facilità d’uso e la coerenza visiva, supportando al contempo l’interoperabilità, la sicurezza e la privacy”.

“I progetti vincenti saranno facili da usare, affidabili e miglioreranno l’esperienza complessiva dell’utente e la gestione delle credenziali digitali basate sul wallet”, si legge nell’annuncio.

Questi criteri sono stati spiegati dal direttore tecnico del Silicon Valley Innovation Program (SVIP) di S&T, Anil John.

I portafogli digitali qualificati hanno il potenziale per far parte del crescente portfolio di progetti blockchain del Dipartimento di sicurezza nazionale. John ha menzionato brevemente uno dei loro clienti che sta attualmente lavorando all’implementazione di un sistema di credenziali decentralizzato per l’emissione di carte verdi digitali.

Rendere le green card digitali può essere di grande aiuto per favorire operazioni più trasparenti ed efficienti, poiché il processo attuale può richiedere dai 7 ai 33 mesi.

Sono quattro anni che S&T ricerca e finanzia le imprese blockchain attraverso la SVIP, ma questa è la prima volta che rende pubblica una challenge di progettazione. La Prize Program Manager di S&T, Kathleen Kenyon, ha rivelato che stanno lavorando per mettersi in contatto con i progettisti freelance. Ha spiegato che sebbene la direzione abbia molti contatti all’interno dell’industria dello sviluppo software, non ha ancora stabilito una base stabile nella comunità di progettisti grafici.

S&T offre 5.000 USD ai tre portafogli digitali che giungeranno in finale e altri 10.000 USD al vincitore del concorso.

Kenyon ha spiegato che il prezzo è destinato ad attrarre maggiormente designer a livello di comunità e non le grandi aziende, e che avrebbe anche dato alla S&T la possibilità di organizzare in futuro altri concorsi della stessa natura.

Le iscrizioni al concorso resteranno aperte fino al 15 ottobre, i finalisti che supereranno la prima fase saranno resi noti in un evento virtuale SVIP del 27 ottobre. Il nome del vincitore sarà comunicato in una data non meglio precisata nel mese di dicembre.