Lo yuan digitale cinese in fase test come pagamento per i dipendenti governativi

Il futuro delle valute digitali è un argomento sempre molto controverso, soprattutto quando sono coinvolti i governi. Ora, però, lo yuan digitale viene dato come parte delle buste paga dei dipendenti in quattro città cinesi.

Yuan digitale distribuito tra lavoratori
Potrebbe lo yuan digitale cinese essere la premessa per una società senza denaro contante?

Lo yuan digitale è diventato di nuovo popolare nel web. La valuta digitale sponsorizzata dal governo, su cui ci lavorano dal 2014, è al momento in fase test in alcune città cinesi selezionate. A partire da maggio, i lavoratori del governo riceveranno una parte dello stipendio in valuta digitale attraverso un’applicazione.

Al di là dei test in corso, sono corse voci secondo cui il governo starebbe pianificando il lancio della moneta elettronica per le Olimpiadi invernali di Pechino del 2022.

Con tutto questo clamore su una moneta digitale sponsorizzata dal governo, non c’è da stupirsi che un semplice screenshot di una applicazione mobile che mostra una banconota digitale, sviluppata dalla Agricultural Bank of China, abbia rapidamente fatto parlare i cittadini sui social media.

Le ipotesi su come lo yuan digitale potrebbe influire sulla vita quotidiana sono tante, così come si pensa se questo sia il primo passo verso una società senza denaro contante.

Li Lihui, ex presidente della Banca di Cina, crede che lo yuan digitale sia in grado di sostituire il contante in futuro, a condizione che soddisfi alcune condizioni. Lihui ha spiegato che il successo della transizione “dipende dal fatto che [lo yuan digitale] abbia una maggiore efficienza, costi di transazione più bassi, una scala economica sufficiente con valore commerciale e l’accettazione da parte delle persone”.

Lo yuna digitale è simile a una criptovaluta poiché usa la stessa tecnologia che consente transazioni anonime.

Tuttavia le similitudini si fermano qui: a differenza delle criptovalute, ci saranno dei limiti all’importo e alla frequenza delle transazioni. Inoltre lo yuan digitale è emesso e sostenuto dalla Banca centrale della Cina. Non è una valuta indipendente; è una versione digitale del Renminbi cinese, la quale è la valuta ufficiale del paese.

Anche se non è completamente classificabile come criptomoneta, le prospettive del suo impatto sulla società e sull’economia sono positive. Una moneta digitale di una banca centrale dovrebbe facilitare le transazioni più efficienti per i clienti e offrire maggiore trasparenza al governo.

Molti ritengono che le valute digitali offrano modelli di transazione migliori rispetto agli attuali sistemi di pagamento elettronico, come AliChat e Wepay. Con quest’ultimo, gli utenti devono prima finanziare il portafoglio usando la valuta tradizionale.

Lo yuan digitale elimina questo passaggio in più perché gli utenti devono solo scaricare un’applicazione e poi trasferire lo yuan digitale nel wallet. Questi fondi non avranno un equivalente in moneta cartacea.