Home > News > Mercati e investitori reagiscono all’investimento da $1,5Mrd di Tesla in BTC

Mercati e investitori reagiscono all’investimento da $1,5Mrd di Tesla in BTC

Una pratica della SEC ieri ha rivelato che la società di auto elettriche aveva assegnato il 7,7% del suo denaro lordo a Bitcoin

Un deposito SEC ieri ha rivelato che Tesla ha investito $1,5 miliardi in Bitcoin nel tentativo di massimizzare i rendimenti sui contanti che non vengono utilizzati nella gestione quotidiana della società di auto elettriche. Il deposito del modulo 10-K per l’anno fiscale terminato il 31 dicembre 2020 ha mostrato che l’allocazione di Bitcoin di Tesla rappresenta il 7,7% della sua posizione di cassa lorda.

Il deposito aggiungeva anche: “Inoltre, ci aspettiamo di iniziare ad accettare Bitcoin come forma di pagamento per i nostri prodotti nel prossimo futuro, soggetto alle leggi applicabili e inizialmente su base limitata, che potremmo o meno liquidare al ricevimento”.

A seguito della notizia, il prezzo del Bitcoin è aumentato di circa il 20%, stabilendo un nuovo massimo storico sopra i $48.000. Alla fine di gennaio, il CEO di Tesla Elon Musk ha cambiato la sua biografia su Twitter in #bitcoin, che ha anche preceduto un picco nel prezzo di Bitcoin. Anche Dogecoin ha subito un rally dopo l’approvazione di Musk.

Il picco del volume di traffico causato dalla tendenza positiva di Bitcoin ha portato a problemi in una serie di scambi. Molti utenti di Twitter si sono lamentati del fatto che Kraken fosse andato giù, mentre il CEO di Binance Changpeng Zhao ha twittato: “Massiccio traffico in entrata. Alcuni ritardi osservati in alcune regioni. Ridimensionamento automatico. Dovrebbe recuperare presto. Tutto a causa di Elon.”

Molti dei primi utenti di Bitcoin raccoglieranno i benefici dell’“effetto Musk”. Le partecipazioni in Bitcoin di MicroStrategy valgono ora più di 3,1 miliardi di dollari e Gemini fonda i gemelli Winklevoss, l’investimento in Bitcoin del 2013 di 11 milioni di dollari, come citato nel New York Times, oggi ammonta a oltre 3,3 miliardi di dollari.

Essendo una delle più grandi aziende al mondo, Tesla potrebbe ispirare un’accelerazione di altre società che cercano di investire in Bitcoin, oltre ad accelerare l’adozione al dettaglio a breve termine. In effetti, alcuni hanno già suggerito che Apple farebbe bene a seguirne l’esempio.

Cameron Winklevoss ha twittato ieri in risposta alla notizia: “Se sei un CEO di un’azienda e stai pensando di aggiungere #Bitcoin al tuo bilancio, hai ancora l’opportunità di essere un early adopter. Ma non per molto.”

Etichette: