Home > News > Nasce ReclaimCrypto. Aiuterà nel recupero delle criptovalute rubate

Nasce ReclaimCrypto. Aiuterà nel recupero delle criptovalute rubate

4 November, 2019 By Fabio Carbone

Una collaborazione tra Coinfirm e Kroll ha portato alla nascita di ReclaimCrypto, un servizio che utilizzerà la disciplina della blockchain forense per provare a recuperare le criptovalute rubate. Scopriamo come funziona e chi sono le persone che sviluppano l’applicazione.

Come funziona ReclaimCrypto

Pawel Kuskowski è l’amministratore delegato di Coinfirm. Egli ha detto che ci sono fino a 10 miliardi di dollari in banconote rubate da recuperare. Molte persone che subiscono furti di denaro digitale non fanno nemmeno la denuncia, perché pensano che recuperare quei fondi sia impossibile.

L’idea alla base di ReclaimCrypto è di aiutare queste persone. Kuskowski crede che “non c’è un posto dove le vittime possono andare a chiedere aiuto” in questo momento. Egli ritiene inoltre che i 200 casi principali di furto di criptovalute, potrebbero essere risolti e portare al recupero di 1,5 miliardi di dollari.

Secondo i dati di CipherTrace, solo quest’anno sono scomparsi 4 miliardi di dollari in criptomonete. La stima di 10 miliardi di dollari menzionata in precedenza, invece, tiene conto solo di furti passati e casi non ancora risolti.

Il costo del servizio per il cliente sarà calcolato caso per caso. L’attenzione di ReclaimCrypto si concentra su Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), ma sono in grado di rintracciare anche XRP, BCH, LTC, NEO e Dash, in base alle esigenze.

Chi è Coinfirm?

Questa è una società che analizza le transazioni sulle blockchain per scoprire crimini come il riciclaggio di denaro e altri. Essi utilizzano tecnologie come l’analisi dei big data per farlo, lavorando sui dati di circa 50 crypto exchange. Non sono gli unici a lavorare in questo campo, ma sul loro sito web si legge che essi sono “gli unici provider di dati analitici e AML per XRP”.

Al momento la lista di servizi menzionati sul sito di Coinfirm include l’analisi delle blockchain, frodi e la consulenza di conformità alle normative.

Chi è Kroll?

L’altra società coinvolta nella partnership è Kroll, una divisione di Duff & Phelps. Sono noti per aver usato un metodo tradizionale nelle indagini sulle frodi via internet.

In precedenza hanno lavorato per la U.S. Securities and Exchange Commission riguardo lo studio delle ICO fraudolente. Hanno anche rintracciato i criminali che hanno rubato 27,8 milioni di dollari in bitcoin.

Benedict Hamilton è l’amministratore delegato di Kroll. Ha descritto “l’intera economia del recupero dei fondi rubati molto diversa” rispetto ad altri campi di recupero, egli definisce questa attività investigativa esaltante per gli investigatori.

Questa iniziativa potrebbe dare speranza a chiunque stia provando a recuperare i fondi in criptovalute che gli sono stati rubati. Anche se è sempre consigliabile di utilizzare solo exchange affidabili e di mettere in campo misure di sicurezza efficaci.