Novità sul Bitcoin Halving: mancano 14 giorni

A 14 giorno dall’halving del Bitcoin previsto per il 12 di maggio, abbiamo deciso di presentare un paio delle recenti previsioni rialziste e ribassiste, oltre alle notizie del settore mining in Cina.

L’halving è destinato a sconvolgere il prezzo di bitcoin: lo farà al rialzo o al ribasso?

Al rialzo: il modello Stock-to-flow lo prevede a 288 mila USD entro il 2024.

PlanB, il creatore del più volte citato modello Stock-to-Flow sulle previsioni dei prezzi di BTC, nell’ultima versione del suo modello ha previsto che il bitcoin raggiungerà i 288.000 dollari entro il 2024.

Questa previsione è dovuta al dimezzamento della ricompensa di mining che i miner riceveranno dopo il 12 di maggio, e tiene conto anche delle coin di BTC già circolanti.

Il modello ha dato prova di essere un indicatore accurato dei prezzi negli ultimi tempi e ha saputo prevedere il recente e inaspettato crollo del bitcoin del 12 marzo scorso.

Questa è una notizia rialzista per bitcoin con un orizzonte che guarda ai prossimi anni, mentre viviamo questo 2020 che ci offre oltre 11 anni di dati statistici sui prezzi dell’asset.

Al ribasso: Le balene di Bitcoin dicono che vi sarà un crollo dopo l’halving

I precedenti halving del bitcoin hanno mostrato un grande rally per la valuta con l’ingresso di nuovi acquirenti nel mercato (l’evidenza è dimostrata guardando i dati di ricerca su Google Trends per l’halving di quest’anno), sempre seguito da una fase di vendite importanti prima di raggiungere successivi massimi. Questo halving avviene in circostante diverse dal passato perché abbiamo l’impatto del nuovo coronavirus, quindi è plausibile che il ridimensionamento sia avvenuto prima del solito.

La “balena” veterana JOE007 non la pensa allo stesso modo. In un tweet sarcastico, ha affermato che gli acquirenti si affretterebbero a comprare bitcoin il giorno dell’halving con “i loro assegni di disoccupazione”, per evidenziare il fatto che molti sono senza reddito in questo momento storico e non hanno soldi da spendere.

I dati ci dicono che JOE007 è al momento su una posizione corta nei confronti di bitcoin, suggerendo che si attende un altro crollo prima che bitcoin riprenda a salire di valore. L’halving del 2016 ha portato l’ATH (All-Time High) a terminare la sua corsa nel dicembre 2017: circa un anno e mezzo dopo il dimezzamento.

Energia a basso costo per i miner

Quando si verificherà l’halving, la ricompensa per i miner si ridurrà dagli attuali 12,5 BTC per blocco, a 6,25 BTC, che apporterà un impatto evidente alle entrate dei minatori fino a che il BTC non salirà di prezzo.

La città cinese di Yaan ha presentato una nuova centrale idroelettrica che rappresenta una ottima notizia per i miner locali. Bitcoin, infatti, ha spesso dovuto affrontare le critiche di chi crede che le sue operazioni consumino molta energia e hanno rimarcato il rischio per l’ambiente e per il costo dell’uso di tanta elettricità.

Con questa energia idroelettrica, le attività di mining potrebbero trarre vantaggio da una energia elettrica pulita e a basso costo che potrebbe far lievitare i loro margini e la redditività. Buone notizie per i miner che cercano di compensare la riduzione del reward che avverrà fra due settimane circa.