Polkadot è tra le migliori criptovalute su CoinMarketCap: Scopri Qui Perché

La criptovaluta Polkadot (DOT) ha colto di sorpresa parecchi entusiasti del mercato delle criptovalute, entrando improvvisamente nelle prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato (dati di CoinMarketCap). Con una capitalizzazione di quasi $ 4,5 miliardi, DOT ha improvvisamente sostituito altre criptovalute di vecchia data, come Bitcoin Cash e Litecoin. Scopri qui i motivi per cui, dall’oggi al domani, l’ignoto Polkadot è diventata una delle criptovalute più importanti sul mercato.

Polkadot è salito alle stelle su CoinMarketCap
L’ecosistema Polkadot minaccia di guadagnare l’ambito posto di Ethereum su CoinMarketCap?
1
Deposito minimo
$50
Promozione esclusiva
La nostra valutazione
10
Description:
Payment methods
Bonifico bancario, Trasferimento bancario
Full regulations list:
CySEC, FCA

Aumento della capitalizzazione: Polkadot è balzato di oltre 2.000 posizioni nella classifica delle criptovalute

Come riportato da bitcoin.com alla fine di agosto, la capitalizzazione di mercato di Polkadot è aumentata vertiginosamente. Subito dopo la pubblicazione del report, Polkadot non era ancora passato attraverso il processo di verifica di CoinMarketCap, per confermare la veridicità della sua capitalizzazione, che lo ha posizionato a quota 2.172 nella classifica delle criptovalute.

Tuttavia, ci sono voluti solo pochi giorni perché CMC facesse lo stesso, e perché la capitalizzazione di DOT passasse da $ 0 a un picco di oltre $ 5,23 miliardi. Questa ascesa ha portato Polkadot a lasciarsi alle spalle altri leader del settore come TRON, EOS, Cardano e Binance Coin.

In ogni caso, l’aumento dei prezzi non è stato esattamente ciò che ha portato Polkadot alla ribalta nelle ultime settimane. Nonostante un aumento significativo del prezzo – con guadagni di oltre il 100% – una mossa critica del team dietro Polkadot è responsabile del suo improvviso apprezzamento di capitale.

Ridenominazione: la chiave per comprendere l’ascesa di Polkadot

Per comprendere i progressi compiuti da Polkadot quest’anno, è importante comprendere due punti. I creatori di Polkadot la definiscono una “piattaforma web 3.0 per l’interoperabilità blockchain”. Ciò significa che consente la creazione di blockchain in soli pochi minuti, attraverso il Substrate Network per una “vera interoperabilità blockchain”.

Un altro punto chiave nel funzionamento dell’ecosistema è la governance decentralizzata, che conferisce potere di voto agli “stakers“, ovvero ai proprietari di monete DOT. Pertanto, le decisioni sullo sviluppo di questo progetto vengono lasciate agli stessi “stakeholder”. Importanti progressi nel 2020 includono il lancio della mainnet Polkadot a maggio, per cui la mainnet non è più diventata dipendente da Ethereum, il che significa che DOT non era un token ERC20.

Tuttavia, il vero fattore scatenante dell’aumento del DOT è stata la cosiddetta “ridenominazione” dei token, un concetto simile allo stock split che tradizionalmente si verifica in borsa. Nel caso dei token DOT, il voto della comunità ha deciso di ridenominare le monete DOT in un rapporto di 1: 100 il 21 agosto. In altre parole, un “Nuovo DOT” è 100 volte più piccolo della sua versione precedente.

A sua volta, questo moltiplica l’offerta di monete circolanti per 100, il che vale a dire che ora ci sono fino a 1 miliardo di token DOT in circolazione sul mercato. Sebbene ciò non cambi il prezzo delle monete, le rende però più attraenti per gli investitori più piccoli a causa della percezione che la moneta sia più economica, il che ipoteticamente aumenterà la liquidità.

Inoltre, la comunità ha deciso che la trasferibilità del token DOT sarebbe stata possibile sui mercati o scambi pubblici, una decisione per la quale i primi investitori hanno dovuto attendere quasi tre anni.

[inv-showcase partner=”binance” channel=”crypto” size=”medium”]

La pazienza ha premiato migliaia di investitori che hanno partecipato all’ICO di Polkadot nel 2017

Tuttavia, Polkadot non è una novità nel mondo delle criptovalute. Alcuni di coloro che sono coinvolti nell’esplosione “mainstream” del mercato delle criptovalute nel 2017, potrebbero ricordare che l’iniziale offerta di monete (ICO) di DOT – l’evento di raccolta fondi prima del lancio dei token – si è tenuta lo stesso anno. È stata una delle più grandi collezioni della febbre ICO nel 2017: i token offerti sono stati esauriti in soli tre giorni e il gruppo è riuscito a capitalizzare oltre 144 dollari per lo sviluppo del progetto.

Il token DOT di Polkadot ha un valore di $ 5,35 alla data di pubblicazione di questo articolo. Se confrontato con il prezzo durante la fase ICO (vicino a $ 0,29 secondo CoinCodex), il ritorno sull’investimento dei partecipanti all’offerta iniziale ammonta a oltre il 1.700%, in meno di tre anni.

Il lancio dei token non è avvenuto fino al terzo trimestre del 2019 e, sebbene gli investitori avessero già i DOT in loro possesso, i token emessi avevano una clausola di non trasferimento. Infine, i token sono stati rilasciati sul blocco numero 1 205 128 della sua blockchain, consentendo agli investitori di raccogliere i loro sostanziali profitti dopo quasi 3 anni di attesa.

La rivoluzione DeFi e il futuro di Polkadot

Un altro fattore che ha guidato Polkadot è stata la rivoluzione della criptovaluta DeFi. I progetti basati sulla finanza decentralizzata hanno preso piede quest’anno, diventando la nicchia crypto in più rapida crescita e più ambita.

Un esempio di ciò è stato Chainlink, un’altra delle criptovalute con una crescita sostanziale che quest’anno è entrata anche nella top 10 della classifica CoinMarketCap. Ora, però, LINK ha cessato di essere il leader dello spazio DeFi, proprio dopo l’ascesa di Polkadot. Sebbene CMC non chiami ancora DOT come moneta DeFi, questo potrebbe accadere presto.

Come riporta CoinDesk, Polkadot avrà a disposizione un ecosistema per l’emissione di token con un protocollo semplice ed equo. Il meccanismo di emissione dei token sarà simile allo standard ERC20 di Ethereum, rendendo Polkadot una minaccia, o almeno un forte concorrente, per il leader nell’arena dello sviluppo decentralizzato.

Il sistema del meccanismo di liquidità Polkadot (Polimex) sarà lanciato dal team che gestisce il protocollo blockchain di identificazione KILT e pone una previsione positiva per Polkadot nel prossimo futuro.

Dove posso investire in Polkadot?

La criptovaluta ha recentemente raggiunto le più importanti piattaforme di scambio in tutto il mondo. Gli scambi più popolari per acquistare Polkadot sono elencati di seguito:

[inv-showcase partner=”binance” channel=”crypto” size=”medium”]

[inv-showcase partner=”kraken” channel=”crypto” size=”medium”]

[inv-showcase partner=”okex” channel=”crypto” size=”medium”]