Home > News > Report settimanale: i regolatori mirano agli scambi di criptovalute

Report settimanale: i regolatori mirano agli scambi di criptovalute

Binance è uno dei principali exchange di criptovalute a dover affrontare sfide normative nelle ultime settimane

Binance ha lanciato un avvertimento nei Paesi Bassi

Sembrerebbe che Binance faccia notizia ogni settimana per aver attirato l'attenzione delle agenzie di regolamentazione. Questa settimana, la banca centrale olandese, De Nederlandsche Bank (DNB), ha emesso un avviso ai cittadini annunciando che Binance opera senza una licenza nel paese. La banca centrale ha inoltre aggiunto che Binance sta attualmente operando nei Paesi Bassi senza un'adeguata conformità con l'Anti-Money Laundering e l’Anti-Terrorist Financing Act. Pertanto, ai cittadini olandesi è stato consigliato di evitare di utilizzare gli scambi di criptovaluta.

Lo scambio di criptovalute è stato anche ordinato da un tribunale del Regno Unito a tracciare e congelare le criptovalute rubate da uno dei conti dei suoi utenti. Secondo quanto riferito, Fetch.ai ha perso $2,6 milioni detenuti in USDT, Binance Coin (BNB), Bitcoin (BTC) e altri. Binance si trova, inoltre, in qualche guaio legale dopo che alcuni trader hanno rivelato l’intenzione di un risarcimento per aver perso milioni di dollari durante la grave interruzione dell'exchange a maggio. L'interruzione è durata per ore, tanto che gli utenti di Binance sono stati impossibilitati ad eseguire qualsiasi attività di trading, portando a una perdita di milioni di dollari.

Da parte sua, Binance ha apportato modifiche ad alcune delle sue operazioni. Dopo aver interrotto i servizi derivati ai trader europei e di Hong Kong, Binance ha annunciato all'inizio di questa settimana che le restrizioni erano state estese anche ai trader australiani. Binance ha dichiarato che stava facendo queste mosse per conformarsi alle normative locali in ogni paese.

I regolatori stanno rivolgendo le loro attenzioni al mercato delle criptovalute

Il mercato delle criptovalute ora vale $2 trilioni e ha attirato l'attenzione dei regolatori a livello globale. All'inizio di questa settimana, la National Securities Market Commission spagnola di regolamentazione ha emesso un avvertimento a 12 entità, tra cui gli exchange di criptovalute Huobi e Bybit, per aver operato senza licenza. Il regolatore non ha rivelato se ci sarebbero state sanzioni ma aveva messo in guardia i suoi cittadini sul trading in queste piattaforme.

Anche la Australian Securities and Investments Commission (ASIC) ha emesso un avvertimento ai suoi cittadini per l'utilizzo di piattaforme di trading di criptovalute senza licenza. Secondo l'ASIC, gli australiani che utilizzano questi servizi non godrebbero della protezione degli investitori disponibile per gli utenti delle piattaforme con licenza.

La Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha concentrato la sua attenzione sul mercato delle criptovalute nelle ultime settimane. Il presidente della SEC ha dichiarato al Wall Street Journal in una recente intervista che alcune piattaforme di finanza decentralizzata (DeFi) rientrano nelle giurisdizioni della SEC poiché offrono titoli. Gary Gensler ha già chiesto al Congresso degli Stati Uniti di concedere alla SEC più potere e risorse per aumentare la sua supervisione sul mercato delle criptovalute per includere scambi, stablecoin e DeFi.

In India, le criptovalute verrebbero presto riconosciute come asset class negoziabili se la nuova legge venisse approvata. Il governo indiano sta lavorando a un nuovo disegno di legge che riconoscerebbe le criptovalute come asset class negoziabili. Tuttavia, non sarebbero considerati a corso legale. La mossa dovrebbe chiarire la posizione del governo sulle criptovalute in India.

Wells Fargo guida gli sforzi per l'adozione 

Wells Fargo ha finalmente iniziato a concedere ai suoi facoltosi clienti l'accesso alle criptovalute all'inizio di questa settimana. Il Bitcoin Fund è stato lanciato da NYDIG e FS Investments ed è ora disponibile per i facoltosi clienti di Wells Fargo.

La squadra di calcio olandese PSV Eindhoven ha stabilito un record diventando la prima grande squadra sportiva europea ad accettare un accordo di sponsorizzazione completo in Bitcoin. Il PSV Eindhoven ha collaborato con Anycoin Direct e l'intero importo della sponsorizzazione sarebbe stato pagato nella principale criptovaluta. Anche Intel, il principale produttore di chip, ha acquistato azioni Coinbase, guadagnando indirettamente esposizione al mercato delle criptovalute.

PBC continua con le misure repressive sul trading di criptovalute

La filiale di Shenzhen della People's Bank of China (PBC) è rimasta fedele al suo desiderio di eliminare le attività di trading di criptovaluta in Cina. La PBC ha chiuso 11 società nella regione per il commercio illegale di criptovalute. La banca Apex ha indagato su 46 società che operano nell'area e ha affermato che aumenterebbe i suoi sforzi per reprimere le attività di trading di criptovalute.

Sebbene la maggior parte delle notizie in Cina sulle criptovalute siano negative, il paese continua a considerare favorevolmente la tecnologia blockchain. All'inizio di questa settimana, Alibaba ha lanciato il suo mercato di token non fungibili (NFT). La piattaforma NFT è supportata dal governo del Sichuan e Alibaba intende attirare sul mercato scrittori, artisti, designer, sviluppatori di giochi e musicisti.

Coinbase lancia il suo exchange giapponese con MUFG

Il principale exchange di criptovalute statunitense Coinbase intende fare il grande passo con il suo exchange di criptovalute in Giappone. Coinbase ha ottenuto l'approvazione normativa in Giappone all'inizio di quest'anno e ora ha stretto una partnership con il gigante finanziario Mitsubishi UFJ per lanciare Coinbase Japan. Essendo la più grande banca del Giappone, MUFJ renderà più facile per i clienti giapponesi aprire un conto Coinbase e scambiare criptovalute.

Inoltre, in Giappone, Liquid, un exchange di criptovalute regolamentato nel paese, è stato violato all'inizio di questa settimana, perdendo $94 milioni per gli aggressori. Di conseguenza, lo scambio di criptovalute ha sospeso i depositi e i prelievi di criptovaluta poiché i fondi interessati erano sul suo portafoglio caldo.

Galaxy Digitals cerca di lanciare un ETF sui futures Bitcoin

La società di gestione patrimoniale digitale Galaxy Digitals ha presentato alla SEC statunitense il lancio di un ETF sui futures su Bitcoin. A differenza degli altri ETF sulle criptovalute, l'ETF sui futures Bitcoin cerca di ottenere un'esposizione indiretta a Bitcoin. La SEC statunitense ha recentemente affermato di essere aperta all'approvazione di un ETF che non cerca un'esposizione diretta al prezzo spot di una criptovaluta. Quindi, il motivo per cui le società di gestione patrimoniale stanno ora chiedendo di lanciare un ETF sui futures su Bitcoin.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.