Home > News > Report settimanale: un altro ETF crypto approvato in Brasile

Report settimanale: un altro ETF crypto approvato in Brasile

Il Brasile apre la strada in Sud America dopo che le autorità hanno approvato il primo Ethereum Exchange Traded Fund (ETF) nel continente.

Il primo Ethereum ETF del Sud America lanciato in Brasile

Il Brasile sta diventando il leader nel mercato delle criptovalute sudamericano. La Securities Commission brasiliana (CVM) ha approvato questa settimana il primo Ethereum ETF. Sarà quotato su B3 (Brasil Bolsa Balcão), la borsa valori brasiliana e sarà scambiata con il ticker QETH11. L’approvazione del primo Ethereum ETF è arrivata dopo che la regolamentazione brasiliana ha approvato il primo Bitcoin ETF nel paese poche settimane fa. L’ETF monitorerà le prestazioni della seconda criptovaluta più grande, consentendo agli investitori istituzionali di accedere alle criptovalute senza acquistare le monete effettive. Il Brasile ha già due ETF di criptovaluta scambiati in borsa mentre la SEC degli Stati Uniti continua a ritardare la sua decisione sulle proposte di ETF Bitcoin presentate da varie aziende.

I problemi normativi di Binance continuano

Un exchange di criptovalute che al momento sembra non riuscire a prendersi una tregua è Binance. La piattaforma è oggetto di un attento esame da parte delle autorità di regolamentazione in varie parti del mondo. All’inizio di questa settimana, il processore di pagamento europeo Clear Junction ha dichiarato che sta interrompendo le transazioni sulla piattaforma Binance. Secondo la società con sede a Londra, non supporterà più i pagamenti di Binance in conformità con l’avvertimento emesso dalla Financial Conduct Authority (FCA). Il regolatore italiano Consob ha annunciato poche ore fa che Binance non è autorizzata ad operare nel Paese europeo. Sebbene il regolatore non abbia emesso alcun divieto su Binance, ha messo in guardia i suoi cittadini dall’usare Binance e altre piattaforme non autorizzate. La dichiarazione della Consob potrebbe portare a un ulteriore giro di vite sulle attività di Binance in Italia nei prossimi giorni e settimane.

Square svilupperà un portafoglio hardware Bitcoin

La società di pagamenti Square ha rivelato che costruirà un portafoglio hardware dedicato a Bitcoin. Il responsabile hardware dell’azienda, Jesse Dorogusker, ha affermato che il portafoglio hardware Bitcoin di Square offrirà transazioni multi-sig o multi-signature. L’opzione multi-sig consentirà agli utenti di sfruttare la funzione di autocustodia assistita. Jack Dorsey è un noto massimalista di Bitcoin e si è sempre concentrato sulla creazione di innovazioni intorno alla principale criptovaluta. Ha ribadito più volte di non essere interessato a nessun’altra criptovaluta oltre a Bitcoin. Square non ha rivelato quando il portafoglio hardware Bitcoin sarà pronto o le altre funzionalità con cui verrà fornito.

TikTok vieta le promozioni di criptovaluta a pagamento

La piattaforma di social media TikTok ha annunciato all’inizio di questa settimana di aver vietato agli utenti di promuovere criptovalute. Secondo il gigante dei social media, gli influencer di criptovaluta e i creatori di contenuti non saranno più autorizzati a promuovere contenuti di marca o annunci a pagamento relativi a Bitcoin e altre criptovalute. TikTok sostiene che si tratta di un’app di social media di intrattenimento ed educativa, il che significa che non c’è spazio per consigli finanziari sulla piattaforma. Il divieto includeva anche altri servizi come il forex trading, servizi di investimento, prestiti, carte di credito, compra ora paga dopo e pochi altri. Il divieto interesserà gli influencer e i creatori di contenuti che utilizzano la piattaforma per promuovere le loro criptovalute o servizi di investimento.

La provincia di Anhui vieta il mining di criptovalute

La repressione delle attività di mining di criptovalute in Cina è continuata questa settimana dopo che la provincia di Anhui ha chiuso le operazioni di mining di criptovalute locali. Secondo le autorità, la mossa era necessaria per far fronte alla crescente domanda di elettricità nella regione. Chiudendo le operazioni di mining di criptovalute, la provincia di Anhui avrà il potere di rifornire altre imprese. Il divieto si applica anche ad altre iniziative che richiedono grandi quantità di consumo energetico. La mossa di Anhui arriva poche settimane dopo che la provincia del Sichuan ha represso le attività di mining di criptovaluta, interrompendo l’alimentazione a 26 mining farm e altri minatori di criptovalute più piccoli.

Grayscale collabora con BNY Mellon per aumentare gli sforzi di Bitcoin ETF

La società di gestione patrimoniale digitale Grayscale ha annunciato una partnership con il colosso bancario BNY Mellon. La partnership è orientata agli sforzi dell’azienda per trasformare il suo Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) in un ETF Bitcoin. BNY Mellon avrà il compito di fornire a Grayscale Bitcoin Trust la contabilità e l’amministrazione dei fondi da ottobre. La banca fornirà anche servizi di agenzia di trasferimento e ETF per il GBTC una volta convertito in ETF. La SEC statunitense deve ancora approvare una singola proposta di ETF Bitcoin. Tuttavia, Grayscale sta pianificando di unirsi alla gara trasformando il suo fondo GBTC in un ETF Bitcoin.

S&P Dow Jones lancia nuovi indici di criptovaluta

Il principale fornitore di indici S&P Dow Jones Indices (S&P DJI) ha ampliato la sua presenza nel mercato delle criptovalute rivolgendosi agli indici di criptovaluta. L’indice S&P Broad Digital Market (BDM) seguirà le prestazioni di oltre 240 criptovalute e S&P DJI ha lanciato altri tre indici di criptovaluta. I quattro indici lanciati all’inizio di questa settimana si aggiungono a quelli esistenti; l’indice S&P Bitcoin, l’indice S&P Ethereum e l’indice S&P Cryptocurrency MegaCap (tutti che seguono la performance di Bitcoin ed Ether). Gli indici renderanno più facile per gli investitori istituzionali tenere traccia delle prestazioni di varie criptovalute e del più ampio mercato delle criptovalute.

ShapeShift diventerà un exchange decentralizzato

L’exchange di criptovalute ShapeShift ha affermato che sta lavorando per diventare un exchange completamente decentralizzato (DEX). Ha iniziato a eliminare le sue strutture aziendali nel tentativo di diventare un exchange di criptovaluta decentralizzato. Nel suo post sul blog all’inizio di questa settimana, ShapeShift ha affermato che si sta evolvendo in una piattaforma crypto di proprietà della comunità e governata. Si aspetta che la sua intera base di codice e la sua tecnologia diventino open-source nei prossimi mesi. Il passaggio a un DEX consentirebbe a ShapeShift di creare una potente comunità basata su una piattaforma di criptovaluta multi-catena, auto-custodita e open source.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.