Ultime Notizie

Ripple collabora con 61 banche per creare una app di pagamenti

0 Commenti

Ripple, la società statunitense di pagamenti blockchain, sta collaborando con 61 banche giapponesi allo sviluppo di un’applicazione. Lo scopo di quest applicazione sarà permettere ai clienti trasferimenti di denaro immediati 24 ore su 24. Questo è solo l’ultimo sforzo per applicare la tecnologia blockchain nel mondo della finanza. Basti pensare alle collaborazioni con alcune banche o con Moneygram ad esempio e subito ci si rende conto quanto Ripple non sia affatto nuovo a questo genere di partnership.

ripple

Qual è lo scopo dello sviluppo dell’applicazione?

L’applicazione mobile permetterà agli utenti di inviare fondi ad altri conti bancari nel paese. Questo è quanto ha dichiarato Ripple mercoledì. Il beta testing dell’app inizierà il mese prossimo e tre dei finanziatori, SBI Sumishin Net Bank Ltd., Suruga Bank Ltd. e Resona Bank Ltd., puntano a consentire l’accesso al servizio ai propri clienti quest’anno.

Il Giappone sembra terreno fertile per la blockchain applicata alla finanza

Ripple sta già collaborando con le banche di altri paesi per rivedere il modo in cui queste gestiscono i pagamenti. La blockchain, la tecnologia di contabilità digitale utilizzata da Bitcoin ed altre criptovalute, è stata pubblicizzata come un potenziale sistema per gestire le transazioni in una moltitudine di settori. In Giappone, le banche e le autorità sembrano ansiose di adottare questa tecnologia finanziaria per migliorare l’efficienza. Questo perché i costi elevati e i bassi tassi d’interesse esercitano pressioni sulla redditività.

L’applicazione MoneyTap consentirà pagamenti “più veloci, sicuri ed efficienti”, ha dichiarato Takashi Okita, CEO di una joint venture tra Ripple e la società madre di Sumishin SBI Holdings Inc. che sta lavorando con il consorzio bancario giapponese. Secondo il sistema attualmente in uso in Giappone, i trasferimenti di denaro sono in genere trattati dalle banche solo nei giorni feriali fino alle 15.00 circa.

Il Giappone ha recentemente modificato la legge in modo da imporre alle banche collaborare con terze parti registrate che cercano di connettersi ai conti dei loro clienti utilizzando la tecnologia di interfaccia di programmazione delle applicazioni. L’applicazione utilizzerà queste cosiddette connessioni API aperte per trasferire denaro tra conti bancari, ha riferito Emi Yoshikawa, direttore di partnership joint venture a Ripple.

Ma il cambiamento non si limiterà al Giappone

Altre banche del consorzio introdurranno l’applicazione ai loro clienti nei prossimi tre o quattro anni, ha detto Yoshikawa. Mentre il software è incentrato sui trasferimenti nazionali, il gruppo cercherà di estenderlo in futuro ai pagamenti transfrontalieri e ai regolamenti interbancari, ha aggiunto.

Resona Bank intende “contribuire a promuovere i cashlessness payments migliorando la comodità dei clienti e riducendo i costi per la società”, ha dichiarato Yoichiro Higuchi, leader del gruppo di liquidazione del prestatore.

moneytap

Conclusione

Ripple continua a conquistarsi un ruolo sempre più importante nel settore della finanza. Dopo la sua rapida ascesa nel corso dell’ultimo anno continua costantemente a portare nuove notizie a riguardo di collaborazioni e partnership. Ripple sarà di certo l’infrastruttura sfruttata da servizi estremamente popolari a breve. Servizi che molto probabilmente noi stessi utilizzeremo nelle vita di tutti i giorni.

C’è solo da aspettarsi la crescita da parte di XRP in questo clima, nel lungo termine. Per chi fosse interessato ad investire in XRP abbiamo una comoda guida a riguardo.

Ripple collabora con 61 banche per creare una app di pagamenti
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.