Snappa Software ora detiene fondi di riserva in Bitcoin

La società di software grafico si unisce a MicroStrategy e Tahini’s nello scambio di riserve di liquidità con le partecipazioni in Bitcoin

Immagine di una veduta aerea di Ottawa, Canada
Chris Gimmer ha preso la decisione di migrare i propri fondi in criptovaluta dopo aver notato che le riserve di liquidità sembravano diminuire di valore

Snappa, una società di software grafico con sede a Ottawa, in Canada, ha annunciato che trasferirà gran parte della sua riserva di cassa in Bitcoin.

È una delle poche società che hanno già avviato il trasferimento, insieme a Tahini dall’Ontario e MicroStrategy, la società di servizi finanziari da un miliardo di dollari.

Chris Gimmer, il co-fondatore di Snappa, ha spiegato il ragionamento alla base della nuova filosofia dell’azienda sul suo sito web personale.

Il post del blog, intitolato “Perché stiamo tenendo Bitcoin come risorsa di riserva”, approfondisce la capacità delle risorse in contanti di risparmiare denaro se il valore dell’offerta aumenta su base annua.

“È diventato ancora più importante quando la nostra banca ha ridotto il tasso di interesse sui nostri conti di risparmio” ad alto interesse “allo 0,45% all’inizio di quest’anno. Ciò significa che il potere d’acquisto del nostro dollaro canadese e statunitense sta effettivamente diminuendo dopo l’adeguamento all’inflazione “, si legge nel blog.

Gimmer rivela che la società ha iniziato ad accumulare lentamente Bitcoin da marzo di quest’anno e spiega la sua posizione dietro l’importanza di Bitcoin.

Fornisce una spiegazione completa della storia e dell’evoluzione del denaro, dall’uso degli oggetti da collezione come scambio di mezzi nei tempi antichi allo spostamento nell’ancorarli all’argento e all’oro.

“Quello che alcuni gruppi hanno scoperto nel modo più duro è che la scarsità è uno dei fattori più importanti quando si tratta di soldi. Se l’offerta del tuo denaro può essere gonfiata, il tuo potere d’acquisto crollerà di conseguenza”, ha continuato, dimostrando come l’utilizzo di oggetti da collezione come sistema di valuta potrebbe essere facilmente dirottato da altre entità, che potrebbero replicare la valuta a un prezzo più conveniente.

Gimmer ha poi continuato spiegando che Bitcoin aiuta a raggiungere, tra le altre cose, l’obiettivo principale della scarsità digitale. Dal momento che ci saranno solo 21 milioni di bitcoin nel mondo, l’offerta della criptovaluta diventerà sempre più scarsa nel tempo, un contrasto con le altre valute legali, che stanno diventando meno scarse.

“Se stiamo parlando di un’attività di riserva il cui obiettivo principale è mantenere il potere d’acquisto, è ovvio che l’asset più scarso vincerebbe nel tempo”, ha concluso Gimmer.

Ha quindi fornito un breve riepilogo di un articolo pubblicato dal collega appassionato di criptovalute Vijay Boyapati, intitolato The Bullish Case For Bitcoin, per illustrare la differenza tra Bitcoin e l’oro come riserva di valore in termini di durata, portabilità, fungibilità, verificabilità, divisibilità, e storia consolidata.

FOREX.com
CEX.IO
Bittrex
Uno dei più grandi scambi di criptovaluta.
Alto volume su tutte le coppie
Perfetto per acquirenti / venditori grandi e piccoli
Inizia a fare Trading