Home > News > Square Inc. a zero emissioni nette entro il 2030

Square Inc. a zero emissioni nette entro il 2030

La società di Jack Dorsey ha annunciato di aver impegnato 10 milioni di dollari nella sua iniziativa di investimento per l’energia pulita Bitcoin Clean Energy Investment Initiative

La società statunitense di servizi finanziari Square Inc. ha reso noto in un comunicato stampa il suo impegno per ridurre a zero le emissioni aziendali entro il 2030. Questa iniziativa includerà le sue emissioni primarie di Scope 3, che coprono le emissioni indirette, come il pendolarismo dei dipendenti, lo smaltimento dei rifiuti e l’acquisto di beni e servizi.

A tal fine, Square ha stretto una collaborazione con Watershed, una società tecnologica che aiuta le aziende a misurare e ridurre le emissioni di anidride carbonica, che sta già alimentando programmi pro-clima ad alto impatto per le aziende, tra cui Stripe e Shopify. Con il loro aiuto, Square prevede di lanciare un portafoglio di rimozione della CO2 verificato nel primo trimestre del 2021, riducendo al contempo la propria impronta di carbonio per raggiungere l’obiettivo zero emissioni.

Lo Chief Financial Officer di Square, Amrita Ahuja, ha spiegato: “Impegnarsi per essere un contributore netto a zero emissioni di CO2 è coerente con il nostro obiettivo di empowerment economico, in quanto continueremo a lavorare per i nostri clienti senza contribuire al danno climatico a lungo termine. Senza mettere in pericolo l’ambiente, in ultima analisi, senza mettere a repentaglio in modo sproporzionato le comunità bisognose in tutto il mondo.”

Nello stesso comunicato Square ha annunciato anche il lancio e l’impegno dell’iniziativa Bitcoin Clean Energy Investment Initiative con un fondo da 10 milioni di USD. Poiché Square compra bitcoin per conto dei clienti della sua Cash App, la criptovaluta costituisce una parte importante dell’impronta di carbonica dell’azienda. La nuova iniziativa sosterrà le aziende che stimolano l’adozione e l’efficienza delle energie rinnovabili nell’ecosistema bitcoin, come quelle che sviluppano tecnologie di energia verde nell’estrazione di bitcoin.

Oltre a guidare la rimozione del carbonio per i bitcoin gestiti da Square, si spera che l’iniziativa faccia avanzare l’intera transizione del settore bitcoin all’energia pulita. Gli eventuali profitti che Square ricaverà dall’investimento, prevede di reinvestirli nell’iniziativa, considerando anche la prospettiva di amplificarne l’effetto aprendola alla partecipazione di una alleanza di aziende con obiettivi e valori simili.

Il cofondatore e CEO di Square, Jack Dorsey, ha commentato così: “Crediamo che le criptovalute alla fine saranno alimentate completamente da energia pulita, eliminando la loro impronta carbonica e guidando l’adozione delle energie rinnovabili a livello globale. Le stime pubblicate indicano che bitcoin consuma già una quantità significativa di energia pulita, e speriamo che l’iniziativa di investimento di Square acceleri questa conversione alle energie rinnovabili”.

Ad inizio 2021 Square pubblicherà il suo Rapporto sulla responsabilità d’azienda riferito al 2020.