Home > News > Tether afferma che i token USDT sono completamente supportati

Tether afferma che i token USDT sono completamente supportati

L'ultimo rapporto sulla trasparenza di Tether mostra che detiene la maggior parte delle sue riserve in contanti ed equivalenti

Tether Holdings, la società dietro la stablecoin USDT, ha pubblicato ieri il suo rapporto contabile indipendente. Il rapporto indipendente afferma che i token USDT emessi dalla società sono completamente supportati dalle sue riserve.

Il rapporto è per il periodo terminato il 30 giugno 2021. Secondo il rapporto, la società deteneva circa $62.773.190.075 in attività, con la maggior parte dei fondi in contanti ed equivalenti. In aggiunta a ciò, le passività di Tether durante quel periodo sono state di $62.628.932.116, di cui $62.610.829.196 relativi alla sua stablecoin.

La revisione è stata condotta da Moore Cayman, la società di contabilità con sede nelle Isole Cayman che ha gestito il suo ultimo rapporto sulla trasparenza ad aprile. Il Consolidated Reserve Report o CRR indica che Tether ha rispettato i suoi obblighi di riserva per il periodo terminato a giugno.

L'ultimo rapporto di Tether afferma che la società ha aggiunto oltre 21 miliardi di dollari alle sue attività totali negli ultimi mesi. Il rapporto di aprile ha indicato che Tether deteneva $ 41.017.565.708 in attività totali mentre ora detiene $ 62,773.19075.

Moore Cayman ha scritto che "Secondo noi, il CRR così come preparato dalla direzione del gruppo Tether Holdings Limited al 30 giugno 2021 alle 23:59 UTC, è presentato in conformità con i criteri ivi stabiliti ed è, sotto tutti gli aspetti sostanziali , ragionevolmente affermato."

Secondo il rapporto, l'85% delle riserve di Tether (USDT) è detenuto in contanti ed equivalenti. Ciò significa che della riserva di $62,8 miliardi, $53,4 miliardi sono contanti ed equivalenti. Ciò include $30,8 miliardi in commercial paper e certificati di deposito, $15,3 miliardi in buoni del tesoro, $6,3 miliardi in contanti e depositi bancari e $1 miliardo in reverse repo note.

Tether detiene l'8% del suo patrimonio totale in obbligazioni societarie, fondi e metalli preziosi, il 4% in prestiti garantiti e il 3% in altri investimenti come i token digitali. La società sta pubblicando il rapporto sulla trasparenza come parte di un accordo con l'ufficio del procuratore generale di New York dall'inizio di febbraio di quest'anno.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.