Home > News > The Trade diventerà uno dei primi film tokenizzati della storia

The Trade diventerà uno dei primi film tokenizzati della storia

Il film si basa sulle memorie di Brandon Elsasser, talento dei bitcoin hedge fund

Il prossimo progetto cinematografico, ‘The Trade’, sarà uno dei primi lungometraggi ad essere tokenizzato, lo rende noto un comunicato stampa pubblicato ieri. È stato recentemente “opzionato” per la produzione dalla società di consulenza di design strategico 10.001 con sede a Los Angeles e dalla società di produzione storylab con sede a Hollywood.

Il film si baserà sul libro di memorie del 2020 ‘Once More Without Feeling’ del talento dei bitcoin hedge found, Brandon Elsasser, il quale è anche autore di diversi articoli dedicati ai mercati delle criptovalute. La sceneggiatura è stata adattata dallo sceneggiatore Jack Roberts noto per aver lavorato nella serie TV ‘Dad’, ‘Inc’ e per il film indipendente ‘The Rock’n’Roll Dreams Of Duncan Christopher’. The Trade sarà prodotto da Elsasser e Roberts.

Deviando dal libro di memorie, il film avrà come protagonista una donna forte che si muove nel mondo sessista e spietato di Wall Street. La storia è un mix di thriller finanziario e romanticismo, sostenuto da personaggi spiritosi.

Roberts ha spiegato: “Per esplorare il ventre molle della finanza in modo nuovo, c’era bisogno di una protagonista femminile, il che è una deviazione dal libro. Lei ci permetterà di vedere nei due mondi che la storia esplora, in un modo che pochi altri punti di vista possono. È diventato un progetto piuttosto avvincente per i nostri tempi“.

The Trade sarà trasformato, dalla società Securitize con sede a San Francisco, in un titolo finanziario digitale scambiabile sul mercato. Securitize mira a modernizzare i mercati dei capitali ed è la prima piattaforma digitale end-to-end registrata presso la Securities and Exchange Commission (SEC) per utilizzare la tecnologia blockchain per i servizi di agente di trasferimento.

The Trade non è il primo progetto cinematografico a fare un annuncio del genere. Il controverso dramma legale Roe V. Wade nell’ottobre 2020 aveva rivelato che la società di servizi finanziari LCX avrebbe fornito servizi blockchain per sostenere l’emissione di una obbligazione tokenizzata: il token RVW. Gli investitori potranno usare il token per trarre profitto dai futuri guadagni del film, infatti i possessori di RVW hanno il diritto ad un rendimento fisso. Il produttore di Roe V. Wade, Nick Loeb, aveva detto: “La tokenizzazione tramite la tecnologia blockchain sta democratizzando gli investimenti e rivoluzionerà il modo in cui Hollywood si rivolgerà al suo pubblico“.

The Trade lavora con il gruppo di investimento Chicago Media Angels, mentre le riprese dovrebbero iniziare a Chicago il prossimo autunno.