Home > News > Un audit esterno conferma che Tether (USDT) è completamente supportato da riserve valutarie

Un audit esterno conferma che Tether (USDT) è completamente supportato da riserve valutarie

Un audit esterno condotto su Tether ha confermato che il suo stablecoin USDT è completamente sostenuto da riserve fiat

Tether è uno dei progetti legati al mondo delle criptovalute tra i più controversi degli ultimi anni. Lo stablecoin è stato accusato di aver gonfiato artificialmente il mercato delle criptovalute durante il ciclo toro del 2017. Alcuni hanno affermato che le USDT coin della società non erano completamente sostenute da riserve equivalenti in valuta fiat.

Un audit esterno alla società ha ora rivelato che lo stablecoin è completamente supportato da riserve. In un post sul blog pubblicato ieri, Tether ha dichiarato che “Tether Holdings Limited ha reso proattivamente disponibile un recente parere di garanzia di Moore Cayman, che conferma che le informazioni nel Rapporto consolidato sulle riserve della società (CRR) sono accurate”.

Secondo l’emittente dello stablecoin, l’attestazione di un consulente indipendente riconferma la sua posizione da tempo dichiarata che tutte le USDT coin sono interamente sostenute da riserve. Ci sono oltre 40 miliardi di USDT coin in circolazione, da cui ne consegue che Tether ha 40 miliardi di dollari zin riserve fiat.

Il revisore indipendente, Moore Cayman, ha dichiarato che la sua attestazione si basa sulle informazioni ricevute a febbraio. La società di revisione ha riferito: “La nostra opinione è limitata esclusivamente al CRR e al corrispondente totale delle attività e delle passività consolidate al 28 febbraio 2021”.

Tether sostiene di essere sempre stata un’azienda trasparente. Ha dichiarato che la valutazione indipendente che ha reso disponibile conferma la sua posizione di azienda trasparente. “Poiché la crescita di Tether sul mercato continua a convalidare la nostra attività, comprendiamo l’interesse del pubblico per questa questione e siamo lieti di condividere questa attestazione come parte del nostro continuo impegno alla trasparenza”, si legge ancora.

L’emittente dello stablecoin è stato accusato di coniare USDT senza avere l’equivalente quantità di riserve fiat. Il rapporto sulla trasparenza di Tether giunge in un momento in cui le stablecoin guadagnano una maggiore attenzione da parte dei regolatori e delle istituzioni finanziarie.

Lunedì Visa ha annunciato che utilizzerà lo stablecoin USDC per regolare i pagamenti sulla blockchain di Ethereum. Il governo britannico, inoltre, ha dichiarato che regolerà le stablecoin e non il mercato generale delle criptovalute.

Etichette:

Iscriviti alla nostra newsletter esclusiva!

Notizie su misura per te

Zero SPAM

Notizie sulle Altcoin

Disiscriviti quando vuoi

Dopo esserti iscritto, occasionalmente riceverai via e-mail offerte speciali da parte nostra. Non venderemo o distribuiremo mai i tuoi dati a terzi. Guarda la nostra informativa sulla privacy qui.