Un quarto adolescente è stato trovato coinvolto nell’hack di Twitter

Un adolescente di 16 anni situato nel Massachusetts sembra aver svolto un ruolo cruciale nell’attacco a Twitter del 15 luglio

L'app Twitter su smartphone
La violazione ha colpito diverse celebrità, politici e aziende di criptovaluta

Nell’ambito dell’indagine in corso sull’imponente hack di Twitter avvenuto nel settore delle criptovalute, il Federal Bureau of Investigation (FBI) degli Stati Uniti ha eseguito un mandato di perquisizione contro un residente di 16 anni nel Massachusetts.

Un rapporto del New York Times pubblicato il 1 ° settembre descrive in dettaglio come le autorità abbiano fatto irruzione nella casa di un adolescente che ritengono avesse un “ruolo uguale, se non più significativo” nella violazione su larga scala avvenuta il 15 luglio.

Gli hacker hanno orchestrato una violazione su diversi account Twitter di alto profilo. A milioni di followers è stato chiesto di inviare Bitcoin (BTC) e gli è stato promesso che le loro donazioni gli sarebbero state restituite il doppio.

L’indagine ha rivelato che l’adolescente potrebbe aver impersonato un dipendente di Twitter o un appaltatore per indurre le parti legittime a inserire le proprie credenziali sui social media in siti Web fasulli. Ha quindi utilizzato le informazioni per accedere ai propri account e pubblicare falsi annunci.

Alcuni account degni di nota che sono stati colpiti dall’hacking includevano quello dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Joe Biden, Apple, Uber, Elon Musk, Kanye West, Bill Gates e Kim Kardashian.

Alcuni utenti di Twitter sono stati ingannati dallo stratagemma e hanno inviato 12 BTC (circa $ 144.000 al momento della scrittura) a diversi indirizzi che sono stati pubblicati durante l’attacco.

Questa persona, la cui identità non è stata resa disponibile al pubblico, potrebbe essere la quarta persona accusata nel bel mezzo di un’indagine avviata dall’FBI, dall’IRS, dai servizi segreti statunitensi e dalle autorità locali.

Il rapporto spiega che l’adolescente dietro l’attacco era il diciassettenne Graham Ivan Clark, che è stato rintracciato attraverso i suoi record di chat su Discord. È stato riferito che il quarto individuo era stato più difficile da identificare perché utilizzava sistemi di messaggistica criptati come Signal e Wire.

Clark è stato arrestato il 31 luglio con 30 accuse di reato. Dopo il suo arresto, Mason John Sheppard, residente nel Regno Unito di 19 anni, e Nima Fazeli, residente in Florida di 22 anni, sono stati accusati dai procuratori federali.

Il 4 agosto, Clark si è dichiarato non colpevole di 17 capi d’accusa di frode nelle comunicazioni, 11 capi d’accusa di uso illegale di informazioni personali, un capo d’accusa di frode organizzata superiore a $ 5.000 e un capo d’accusa di accesso illegale a un computer o dispositivo elettronico. Attualmente è in prigione con una cauzione fissata a $ 725.000.

L’FBI deve ancora presentare accuse al giovane per il suo presunto coinvolgimento nell’incidente.