Ultime Notizie

Uno sguardo al futuro: IOT, criptovalute e blockchain

0 Commenti

Molti dei dispositivi parte del IOT (internet delle cose) potrebbero essere miglioranti per mezzo di servizi Blockchain. I servizi in questione saranno disponibili dal 2019. Quindi, in futuro, ci sarebbero molti più dispositivi in grado di inviare dati a registri privati. Questo è un chiaro accenno a come due tecnologie tra le più innovative proseguono nella direzione dello sviluppo di un rapporto simbiotico. In questo articolo tratteremo il potenziale nell’industria IOT della blockchain e delle possibili influenze sul mercato di queste.

blockchain

 

I primi servizi esistono già

Alcuni casi d’utilizzo aiutano a comprendere come la blockchain abbia già iniziato a sconvolgere le industrie che utilizzano l’IOT. La prima applicazione della tecnologia blockchain è stata quella di creare la criptovaluta Bitcoin. Ormai, però, la tecnologia in questione è andata oltre la finanza con alcuni utilizzi importanti in sviluppo. Recentemente, Nokia ha lanciato sul mercato un sistema di rilevamento IOT basato su blockchain come servizio destinato alle città intelligenti. Questo servizio permette agli operatori di reti mobili di monetizzare le infrastrutture esistenti. Questi operatori già utilizzano le attrezzature di Nokia e saranno in grado di commercializza la loro infrastruttura come le antenne. Questo può essere fatto pemettendo la trasmission di dati dei sensori ambientali in diretta.

Un’altro servizio interessante in sviluppo, invece è quello offerto da VINchain. Questa startup della quale è peraltro ancora in corso l’ICO, intende connettere gli autoveicoli alla blockchain. I veicoli connessi alla blockchain (basata su graphene) permettono, oltre alla localizzazione in tempo reale del veicolo (utile per il recupero di veicoli rubati), l’accesso a tutte le informazioni tecniche a riguardo del veicolo, una valutazione dello stile di guida (che permetterà di offrire bonus nuovi alle compagnie assicurative alle quali viene dato accesso ai dati) e controllo remoto. Questo è il genere di cose diventano possibili combinando la blockchain con l’IOT.

Un nuovo livello di sicurezza

Prendiamo l’esempio della piattaforma per internet delle cose IBM Watson IoT. Questa ha una “funzionalità integrata che consente agli utenti di aggiungere dati IoT ad una blockchain privata”. Inoltre, questi dati vengono condivisi in modo sicuro solo con i partner coinvolti nella transazione. Ergo, utilizzando la blockchain, i dispositivi saranno in grado di inviare dati ai registri privati dando luogo a transazioni con registrazione di dati a prova di manomissione.

Per coloro che erano alla ricerca di un sistema IoT più sicuro questa è una più che piacevole sorpresa. Se IBM può rendere ciò possibile, lo stesso può essere fatto da altre aziende. Ad esempio, un’azienda cinese conosciuta come JD ha migliorato la sicurezza alimentare a sfruttando la tecnologia blockchain per il food tracking. Questo sistema offrirà ai consumatori informazioni su ogni fase del processo di produzione e distribuzione. In questo modo si introdurrà una maggiore trasparenza nelle catene di approvvigionamento alimentare e si promuoverà un maggiore controllo degli alimenti.

blockchain IOT

Un sistema affidabile

Attualmente, le soluzioni IoT sono costose a causa dei costi degli strumenti, delle attrezzature di rete e della manutenzione del cloud centralizzato. Quando il numero di dispositivi aumenta, anche il costo aumenta drasticamente. Inoltre, i dispositivi dell’IOT acquisiranno dimensioni più ridotte e avranno una potenza di calcolo limitata, il che limiterà le capacità di crittografia.

Ma non mancano ostacoli

Però meno spazio disponibile per i dati e la scarsa disponibilità energia elettrica sono seri ostacoli. Queste caratteristiche tipiche dei device IOT infatti possono limitare l’implementazione della blockchain perché questa dipende in gran parte dall’autenticazione, comunicazione e memorizzazione di dati in tempo reale. Perché un dispositivo funzioni come nodo, questo deve avere le copie di tutte le transazioni, a partire dal primo blocco.

Le prime soluzioni sono già in sviluppo

Una soluzione a questo problema risiede nel DAG (Digrafo Aciclico), un concetto elaborato da SPECTRE. Questo sistema ricostruisce la blockchain dalle basi cercando di trovare soluzioni ai suoi difetti. Secondo il concept, 10 blocchi vengono creati al secondo e sono riferiti in un DAG. Di conseguenza, si formano diversi thread di blocchi che vengono intrecciati tra loro. In questo caso, la cronologia delle transazioni più valida viene scelta dai miner (viene scelta l’opzione più interreferenziale). L’archiviazione delle transazioni sarà temporaneo e verranno rimosse una volta convalidate.

Grandi progressi vengono fatti

La tecnologia Hdac AG sta facendo molti progressi sul fronte dell’IOT. È nel bel mezzo dell’organizzazione del rilascio del token Hdac e questo sarà un passo importante per il futuro dell’IOT. La piattaforma è un gruppo di progetti Blockchain che coinvolgono la Hyundai Corporation via Hyundai Pay.

Una sezione dei contenuti del sito afferma “Il nostro obiettivo è quello di sfruttare questa opportunità per aiutarti ad andare oltre il pagamento umano. Grazie alla tecnologia sicura Blockchain, Hdac è in grado di assegnare contratti a tutti i vostri dispositivi intelligenti per adattarli al vostro modello di vita. In parole povere, rendiamo la tua vita più facile”. Essi affrontano fondamentalmente il tema della privacy, che è una sfida fondamentale per l’IOT. Per mezzo di configurazione di Hybrid Blockchain uniche per i suoi utenti, la piattaforma mira a supportare diverse transazioni con portafogli ben sviluppati che sono molto più sicuri rispetto i sistemi tradizionali.

Conclusione

Man mano che ci muoviamo verso un futuro più che mai connesso, la blockchain e l’IOT giocheranno un ruolo importante nell’offrire servizi più rapidi e affidabili. Insieme, queste due tecnologie, costituiranno una soluzione definitiva per vari problemi e non ci vorrà molto tempo prima che si evolvano in una tecnologia onnipresente.

Le opportunità di investimento, soprattutto per mezzo di ICO, che si presenteranno saranno probabilmente sempre di più. Solo, come già è abitudine avvisare i potenziali investitori, il mondo delle ICO è estremamente insidioso, in particolar modo se non ci si informa adeguatamente.

Rate this post

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.