Uno sguardo alle criptovalute nel 2020

Il 2019 è stato un altro eccitante e volatile anno per le criptovalute. Il prezzo è salito e poi è crollato, mentre nuovi entusiasmanti progetti hanno stimolato la nostra immaginazione. Cosa dobbiamo attenderci nel 2020 delle criptovalute?

Un’adozione ancor più di massa

Brad Garlinghouse è il CEO di Ripple (XRP). Egli ha predetto che le prime 20 banche del pianeta useranno i token digitali. Egli pensa anche che alcune nazioni si muoveranno verso l’adozione di una valuta nazionale digitale.

Questa previsione si lega alle ultime notizie che riguardano la Banca popolare cinese, che a quanto pare starebbe progettando una criptovaluta nazionale. Dovrebbe assumere il nome di DCEP e potrebbe essere aggiunta alle criptomonete esistenti nel 2020.

Un’altra previsione fatta da Garlinghouse prevede che alcune altcoin spariranno. Egli crede che il mondo “non abbia bisogno di 2.000 e passa asset digitali”. Egli non crede che useremo solo una criptomoneta, tuttavia egli è convinto che quelle che hanno un basso valore spariranno.

Nei fatti, egli ha affermato che “il 99% di tutte le criptovalute andrà a zero” e solo quelle che daranno prova di essere utili davvero sopravviveranno.

Nuove leggi

Un certo numero di nazioni ha deciso d’intraprendere un percorso di regolamentazione delle criptovalute nel 2019. Questa attività continuerà anche nel 2020 e molti più governi si occuperanno di regolamentare per proteggere i loro cittadini con leggi più chiare.

Negli ultimi giorni negli Stati Uniti sarebbe stata presentata una proposta di legge, denominata Cryptocurrency Act of 2020. Secondo le fonti disponibili, la proposta è stata avanzata dal membro del Congresso Paul Grosar dell’Arizona.

Questo disegno di legge è stato presentato alla Camera dei rappresentanti. Se dovesse passare, potrebbe rendere le regole del settore più chiare. La proposta prevede la nomina di una autorità di regolamentazione degli asset digitali e gli asset verrebbero classificati come: criptovalute; crypto-commodity e crypto-security.

Agli inizi del 2019 Warren Davidson aveva sostenuto il Token Taxonomy Act. Gli Stati Uniti nel 2020 potrebbero quindi dotarsi di nuove leggi per regolamentare le criptovalute. E così potrebbero fare altri paesi che stanno lavorando su proposte di legge simili.

Il prezzo delle criptovalute nel 2020

Il prossimo anno sarà molto interessante, tante le cose da continuare a monitorare. Ovviamente, ciò che la maggior parte delle persone vuol sapere è che cosa capiterà al prezzo del bitcoin nel 2020.

Le previsioni sono tante, ma è chiaro che nessuno può dire con certezza quale sarà il valore di BTC. Tuttavia, studiando le varie dinamiche e i cambiamenti che le criptovalute subiranno nel 2020, potrai farti un’idea più chiara di ciò che accadrà.