Home > News > Victory Capital ha richiesto la registrazione di un ETF di criptovalute

Victory Capital ha richiesto la registrazione di un ETF di criptovalute

La US Securities and Exchange Commission (SEC) ha un notevole afflusso di richieste di ETF di criptovalute da gestire

La società di investimenti, Victory Capital, mercoledì ha annunciato di aver presentato domanda alla SEC degli Stati Uniti per lanciare un fondo negoziato in criptovaluta. L'ETF sarà un fondo privato disponibile solo per gli investitori accreditati e seguirà le performance di diverse criptovalute.

Secondo il comunicato stampa, Victory Capital martedì scorso ha depositato il modulo di registrazione S-1 presso la SEC. Il crypto ETF seguirà le prestazioni del Nasdaq Crypto Index, e per lanciarlo Victory Capital collaborerà con il gestore di fondi brasiliano Hashdex.

A differenza di altri crypto ETF che si concentrano sul monitoraggio delle prestazioni di una singola criptomoneta, il Victory Capital ETF seguirà le prestazioni di otto criptovalute: bitcoin (BTC), ether (ETH), bitcoin cash (BCH), litecoin (LTC), chainlink (LINK), stellar lumens (XLM), filecoin (FIL) e uniswap (UNI).

La società ritiene che il nuovo fondo privato sia unico nel panorama degli investimenti negli asset digitali grazie al suo accesso multi-coin, alla liquidità giornaliera, al NAV e alla governance dell'indice Nasdaq, il quale sottopone a una rigorosa verifica i crypto asset, i depositari e gli scambi, con ribilanciamento e ricostituzione trimestrale”, si apprende dal comunicato stampa.

Mannik Dhillon, presidente di VictoryShares, il fornitore di ETF di Victory Capital, ha affermato che un potenziale futuro ETF renderebbe più semplice e più conveniente per i loro clienti investire in criptovalute.

La SEC non ha ancora approvato alcuna delle richieste di ETF sulle criptovalute presentate da numerose società di investimento. Attualmente la SEC ha nove proposte di ETF Bitcoin, compreso quello presentato a giugno da Ark Invest. L'agenzia di regolamentazione deve valutare anche due ETF Ether presentati da VanEck e WisdomTree.

Mentre gli Stati Uniti ritardano il lancio di un ETF legato alle criptovalute, Brasile e Canada hanno entrambi approvato ETF di Bitcoin ed Ether.

Etichette:
USA
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.