Ultime Notizie

Western Union Blocca l’invio di Denaro per Acquistare Bitcoin

0 Commenti

Secondo un messaggio apparso su Reddit agli inizi di dicembre 2017, Western Union si sarebbe rifiutata di accettare un trasferimento di fondi dal conto corrente bancario di un suo utente al conto bancario di Kraken, il famoso exchange di criptovalute. Stando al messaggio, Western Union bloccherebbe le transazioni di denaro destinate all’acquisto di Bitcoin, perché è contrario alle regole interne della società. I fondi della transazione sarebbero quindi ritornati indietro sul conto bancario del cliente.

Western Union blocca invio denaro acquisto bitcoin

Blocco sugli acquisti di bitcoin: Western Union non commenta

Western Union non ha commentato il post Reddit, ma tra i commenti presenti troviamo il messaggio lasciato dal moderatore del supporto clienti Kraken. Questi comunica che Kraken in realtà non accetta depositi e prelievi di denaro attraverso il sistema di Western Union, mentre accetta molti altri metodi dedicati a quanti vogliono investire in criptomonete.

Alla luce della chiarificazione fornita da Kraken, il messaggio assume un altro significato. Chi l’ha postato aveva forse l’intenzione di manifestare un disagio perché si era visto negare un simile trasferimento. Oppure il suo unico scopo era generare una falsa notizia per ledere l’immagine della W.U. Fatto sta che The Cointelegraph ha riportato la notizia in un breve articolo.

Banche e servizi di trasferimento denaro contro bitcoin

Esiste comunque una avversione di alcune banche e servizi di trasferimento fondi nei confronti delle criptovalute. In passato la Reserve Bank of India aveva messo sotto controllo lo spostamento di denaro verso gli exchange di monete digitali.

Negli USA si sono verificati casi spiacevoli di persone alle quali, le banche, hanno chiuso il conto corrente bancario perché trasferivano fondi verso servizi online specializzati nell’acquisto di bitcoin. Altri casi si sono verificati in Europa con banche note.

Il timore di perdere la gestione dei soldi

Alcune banche tecnologicamente poco avanzate, temono di restare escluse dalle nuove opportunità offerte dalla Fintech. In particolare temono che il trasferimento fondi su tecnologie blockchain, sottrarrebbe dai loro circuiti i soldi che fino a ora hanno potuto gestire.

Si tratta di una falsa paura. Esistono progetti blockchain-based come Ripple, dedicati proprio al trasferimento di fondi tra banche.

Come comprare criptovalute senza problemi

Per evitare di incappare in controversie con la propria banca o alcuni servizi di trasferimento fondi, puoi comprare bitcoin in contanti. Ci sono anche altre alternative sicure e che non hanno mai creato difficoltà, come ad esempio comprare bitcoin con PayPal ed anche comprare BTC con Postepay.

La via più diretta per acquistare BTC resta sempre un provider regolamentato che ha tutte le autorizzazioni per operare in Italia. Esempio: eToro.

Western Union Blocca l’invio di Denaro per Acquistare Bitcoin
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.