WhatsApp pagamenti, il Brasile sospende il servizio

La Banca centrale del Brasile ha sospeso WhatsApp per preservare l’ambiente commerciale locale

WhatsApp su smartphone
L’ingresso di WhatsApp nel mercato brasiliano la scorsa settimana ha sollevato preoccupazioni sulla eventualità di creare un monopolio

Il servizio di pagamenti di WhatsApp è stato sospeso dalla Banca centrale del Brasile giusto una settimana dopo il suo avvio.

La banca centrale ha reso noto che ha intimato a Visa e Mastercard di cessare immediatamente i loro pagamenti e trasferimenti attraverso WhatsApp. Secondo il comunicato della banca centrale brasiliana, la decisione è stata presa per “preservare un ambiente di competizione adeguato, che assicuri il funzionamento di un sistema di pagamento interoperabile, veloce, sicuro, trasparente aperto ed economico.”

WhatsApp payment supporta le carte Visa e Mastercard di Nubank, Banco do Brasil e Sicredi. La banca centrale ha avvisato Visa e Mastercard che se non applicheranno quanto richiesto saranno soggette a multe e sanzioni amministrative.

Il Consiglio amministrativo per la difesa economica (CADE), l’autorità nazionale brasiliana di regolamentazione della concorrenza, ha inoltre bloccato una collaborazione tra WhatsApp e il processore di pagamenti Cielo. Il regolatore brasiliano ha dichiarato che Cielo ha una elevata quota di mercato e che WhatsApp ha milioni di utenti in Brasile. Questo potrebbe “garantire un significativo potere di mercato al suo ingresso”.

Questo annuncio della banca centrale e di CADE, è solo l’ultima battuta d’arresto per Facebook proprietario di WhatsApp, il quale ha ottenuto moltissime critiche dai regolatori di tutto il mondo per il suo progetto volto a creare la stablecoin Libra.

Un portavoce di WahtsApp ha informato vari media che la società ha intenzione di collaborare con i partner locali e la banca centrale per rendere possibile l’uso del loro servizio di pagamento.

WhatsApp ha lanciato il suo servizio di pagamento in Brasile ad inizio giugno, due anni dopo aver condotto i beta test del servizio in India. Questa nuova funzionalità avrebbe dovuto consentire alle persone e alle aziende di inviare e ricevere denaro attraverso l’applicazione.

La prova del sistema di pagamento è stata attivata attraverso lo Unified Payments Interface (UPI), un sistema di pagamento istantaneo in tempo reale sviluppato dalla National Payments Corporation of India.

Questa funzione di pagamento è stata attivata attraverso Facebook Pay e le transazioni sono state elaborate da Cielo. I pagamenti possono essere effettuati con una carta Visa o MasterCard. Mentre la funzione di pagamento è gratuita per i privati, le aziende pagano una commissione di elaborazione di 3,99 USD al ricevimento dei pagamenti.

Mark Zuckerberg, CEO e fondatore di Facebook, in precedenza aveva affermato che questa funzione rende l’invio e la ricezione di denaro semplice come la condivisione di una immagine.

Facebook Pay è attualmente funzionante in molti paesi, tra cui il Regno Unito e gli Stati Uniti. Il Brasile è il secondo mercato per WhatsApp dopo l’India, con oltre 120 milioni di utenti.