Recensione Exodus Wallet – Un portafoglio multi criptovaluta

Aprendo il wallet Exodus si nota subito il tocco di stile aggiunto alla grafica, l’esperienza utente assume un ruolo privilegiato e il design è parte essenziale del programma. Del resto anche il portafoglio che abbiamo in tasca lo scegliamo in funzione dello stile, e allora perché non realizzare un portafoglio digitale alla moda, deve aver pensato Daniel Castagnoli uno dei fondatori del portafoglio per criptovalute.

Nella recensione del “portamonete digitale” Exodus non parleremo solo di moda applicata alla grafica digitale ma degli aspetti tecnici e della sicurezza integrati. Prosegui la lettura e scopri tutto quello che c’è da sapere sul wallet che conserverà i bitcoin comprati attraverso la nostra guida.

Dettagli Exodus Wallet

Dettagli Exodus Wallet

Nome del wallet Exodus
Criptovalute accettate 91
Crypto Exchange collegati ShapeShift
Paesi Globale
Lingue Inglese
Compatibilità Mobile Attualmente solo in versione desktop
Valutazione del wallet 4,8 stelle
Tipo wallet Desktop wallet – hot wallet

Cos’è il wallet Exodus?

La storia del wallet Exodus ha inizio nel 2015, ben prima del boom del bitcoin. A fondare il client è stato un programmatore esperto nella realizzazione di progetti dedicati alle criptomonete di nome JP Richardson. Cofondatore è l’amico Daniel Castagnoli che si definisce un maestro del design emozionale. Secondo le informazioni riportate su Crunchbase, Daniel ha lavorato per Disney, Nike, Louis Vuitton, Apple e BMW. Per tali aziende si è appunto occupato di progettare esperienze di grafica emozionale.

Exodus è un wallet multi criptovaluta nel quale conservare fino a 91 altcoin e token ERC20 differenti. Il software funge da portfolio di digital asset per monitorare in una sola vista il bilancio totale disponibile, la ripartizione dei crypto asset, e dati sui prezzi delle criptovalute in tempo reale. Al suo interno Exodus include l’applicazione ShapeShift trasformando di fatto il wallet in un exchange istantaneo crypto – crypto.

Passiamo adesso alle caratteristiche del portafoglio digitale, mentre una panoramica generale sui wallet di criptomonete la offriamo nella guida di apertura della sezione.

Caratteristiche del wallet Exodus

Come accennato in precedenza in questa recensione del wallet Exodus, l’applicazione è stata sviluppata per svolgere funzionalità aggiuntive utili a chi da un portafoglio di valute digitali si aspetta di più. La sezione portfolio in particolare è ricca di informazioni, grafici e dati statistici sull’andamento di prezzo delle singole valute.

La funzione nascosta Developer, se attivata, potenzia gli strumenti di base a disposizione dell’utente il quale può così personalizzare vari aspetti dell’ambiente o creare nuove funzionalità con lo strumento developer tools.

Criptomonete supportate

Il wallet Exodus è molto capiente, al suo interno tiene traccia delle transazioni economiche fatte con 91 tra le maggiori altcoin e token della piattaforma Ethereum, applicativo può generare anche smart contract.

Accanto alle più note coin del panorama, sottolineiamo la presenza di TenX di cui di recente abbiamo descritto le caratteristiche; della piattaforma MakerDAO per i prestiti autonomi; della macchina degli oracoli Aeternity.

Sistemi operativi supportati

Prima di fare il download del wallet Exodus è bene conoscere con quali sistemi operativi è compatibile il client. Scriviamo subito che Exodus non è compatibile con i sistemi operativi a 32 bit Windows e Linux. Per installare il software bisogna disporre di:

  • MacOS 10.12 o superiore;
  • Windows 10 (64bit) o superiore;
  • Linux Ubuntu 16.04 (64 bit) o superiore.

Commissioni del wallet

Un approfondimento importante in questa recensione del wallet Exodus lo riserviamo alle commissioni. Il portafoglio, e di riflesso la società di sviluppo, non trattiene nulla per sé le commissioni da pagare sono quelle dovute ai miner. Per quanto riguarda il calcolo delle commissioni bitcoin, Exodus usa i dati forniti da piattaforme terze (https://bitcoinfees.earn.com di proprietà dell’exchange Coinbase).

Per inviare i token ERC20 di Ethereum è necessario possedere sul wallet 0,005 ETH che serviranno a coprire le commissioni di transazione.

Come consigliato dallo stesso team, se sei uno che preferisce gestire in autonomia l’ammontare delle commissioni da elargire ai miner, questo non è il portafoglio di monete digitali adatto al tuo scopo. In questo caso potresti provare a scegliere tra uno di questi portafogli di bitcoin.

Sicurezza del portafoglio

Exodus non è gestito centralmente, le chiavi private non sono conservate o copiate su un server di proprietà della società. L’unica copia delle chiavi private di ciascuna criptovaluta è custodita nel tuo computer. Per tale motivo è fortemente consigliato fare un backup dell’intero wallet e della password d’accesso da 12 parole generata dal sistema.

L’assistenza clienti del wallet Exodus

Il supporto clienti del wallet Exodus è fornito principalmente attraverso l’area FAQ del sito con una serie di articoli e guide in lingua inglese. In alternativa il team risponde alle email inviate all’indirizzo [email protected]. Naturalmente non si può contattare il team per chiedere aiuto in caso avessi perduto la chiave privata: non ne conservano una copia.

Pro e contro del wallet Exodus

Apprese le caratteristiche essenziali, proseguiamo la recensione del wallet Exodus presentando i lati positivi e per certi versi negativi del portafoglio, anche se in realtà il nostro elenco non presenterà dei veri è propri difetti ma caratteristiche non adatte a tutti.

A favore

✓ Non solo wallet, anche portfolio di digital asset.

✓ Exchange integrato: ShapeShift.

✓ Stile grafico originale ed emozionale accompagnato da skin e temi intercambiabili.

✓ La chiave privata è solo nelle mani dell’utente.

✓ Il supporto clienti è all’interno del portafoglio.

✓ Aggiornamento continuo del programma.

Contro

✘ L’entità delle commissioni da dare ai miner sono scelte dal wallet, l’utente non può modificare a piacimento questo aspetto delle transazioni.

✘ Solo versione desktop.

✘ Supporta solo i sistemi operativi più recenti.

✘ Chiede un deposito per fare il backup delle chiavi private.

Guida all’uso del wallet Exodus

installazione del wallet Exodus.

  1. Scarica il client Exodus dal sito web e fai partire l’installazione del wallet Exodus.
  2. Avvia il portafoglio cliccando sull’icona Exodus.
  3. Fai un deposito di bitcoin seguendo la guida come comprare bitcoin con PayPal.
  4. Dopo il deposito sei abilitato a fare il backup del multi wallet.

Il wallet Exodus è una truffa?

L’approccio trasparente del team mostra la volontà di non nascondere nulla riguardo all’evoluzione del client Exodus. Il codice sorgente del programma è pubblico su GitHub e sviluppatori indipendenti possono verificarlo. Alla domanda: il wallet Exodus è una truffa? Possiamo rispondere che puoi stare tranquillo riguardo la sua attuale reputazione. Dalla sua nascita, inoltre, non ha mai avuto problemi di sicurezza come “brecce” nel codice informatico che hanno messo a rischio i fondi degli utenti.

Una buona alternativa al wallet Exodus

Proseguendo la valutazione del wallet Exodus vogliamo metterti al corrente dei rischi comuni a tutti gli hot wallet come Exodus. Gli hot wallet desktop hanno bisogno di operare su un sistema operativo sicuro, se il tuo computer viene compromesso da un virus o un altra minaccia informatica, rischi l’intero capitale presente sul portamonete digitale.

Come saprai la chiave privata è solo in tuo possesso, se malauguratamente dovessi perderla non ci sarà modo di accedere ai fondi. Immagina se su Exodus wallet hai conservato tutto o gran parte del tuo portfolio di investimenti e non vi puoi più accedere…

Una buona alternativa scelta dagli investitori del settore crypto asset sono i broker regolamentati, le cui piattaforme offrono strumenti finanziari avanzati e una sicurezza h24 garantita contro ogni manomissione. In caso di perdita della password, poi, il supporto tecnico è in grado di fornirne una nuova e sicura. Tra le piattaforme di questo tipo abbiamo verificato e valutato come ottima alternativa eToro, ecosistema scelto già da sette milioni di utenti nel mondo.

Conclusioni

Al termine della recensione dedicata al wallet Exodus ti presentiamo la lista dei cinque migliori portafogli bitcoin del 2018. Nel caso, poi, fossi interessato a riempire il portamonete digitali con XRP, consigliamo la guida come comprare Ripple in Italia.

Chiudiamo l’articolo con alcune domande e risposte che potrebbero essere utili a chiarire meglio i tuoi dubbi latenti.

 

Domande e risposte (FAQ)

Il wallet Exodus supporta Cardano?

Exodus al momento non supporta la criptovaluta Cardano ADA, in futuro potrebbe essere supportata. 

Exodus è compatibile con tutti i token ERC20?

Il portafoglio digitale è compatibile con un numero limitato e selezionato di token ERC20. La lista è sul sito web ed è messa bene in evidenza all’interno dell’applicazione visitando la sezione impostazioni. 

Come si creano nuovi indirizzi bitcoin nel portafoglio?

La generazione di nuovi indirizzi è automatica. Inizialmente sono disponibili due indirizzi auto generati, utilizzati questi indirizzi un terzo si renderà disponibile cliccando sulla freccia di direzione nella sezione Receive di ciascuna altcoin. 

Posso importare la chiave privata di una criptovaluta nel wallet Exodus?

Sì, è possibile importare la chiave privata di una criptovaluta presente nel wallet Exodus. Dall’area Help clicca sul button “Show developer menu”, cioè il menu avanzato di Exodus. A questo punto segui il percorso Developer/Assets/NOME-CRIPTOVALUTA/Move-Funds, al centro appare una finestra con un campo in cui devi inserire la chiave privata del wallet esterno. 

Come faccio ad aggiornare la mia versione di Exodus?

L’aggiornamento non è automatico. Visita l’area download del sito web Exodus e scarica l’ultima versione disponibile (facile da individuare grazie alla data di rilascio), quindi avvia l’installazione. La nuova versione aggiornerà la precedente senza che la password di accesso o le chiavi private vadano perse. 

Rate this post

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.